Voglio un sito

Se la nostra intenzione è lavorare con internet non dobbiamo  parlare di sito web ma di presenza su web.

La presenza su web si costruisce con un sito che rimane centrale nella comunicazione e attraverso l’utilizzo di strumenti web che riescano a creare, attraverso la comunicazione, la nostra reputazione.

I social network “passano”, il nostro sito rimane !

Nei primi anni del 2000 era indispensabile essere su www.myspace.com, poi è arrivato facebook … e domani ?

I social network devono dare visibilità al nostro sito ma non possiamo basare la nostra presenza su internet ad uno o più social che domani potrebbero non esistere più.

Il sito deve avere :
–          Sezione dedicata alle notizie
–          Canale video per i filmati (se utili e funzionali alla comunicazione)

Bisogna
–          Scrivere le notizie sul sito
–          Riportare la notizia su facebook (con link al sito)
–          Riportare la notizia su Google+ (con link al sito)
–          Creare uno short link (es con goo.gl) e riportare la notizia su twitter

Alcune notizie possono avere una maggiore rilevanza

Notizia 1 :            “Novità sulla normativa Privacy…” segue i quattro punti espressi sopra.
Notizia 2 :            “Il dott. Rossi Mario, dello studio associato Rossi & Verdi sarà presente come relatore al convegno …”

La seconda notizia può essere “pubblicizzata” anche con un comunicato stampa dando così maggior risalto alla presenza del dott. Rossi oltre che al convegno.

 

Ovviamente in queste righe si può arrivare solo alla “crosta”, gli approfondimenti e un lavoro sulla reputazione su web richiede qualcosa che non è possibile scrivere in tutti gli aspetti, l’esperienza.

Un servizio che facciamo è proprio quello di gestire i comunicati del cliente.

Il cliente ci invia una notizia e noi la gestiamo sul web inserendola nel sito, nei social, segnalando il comunicato stampa su portali generalisti o portali specifici in funzione della notizia.

Lo scopo di questo lavoro è semplice, crearsi una reputazione che ci faccia preferire ad altri.

Alcune volte la nostra presenza su internet è talmente scadente che non siamo trovati oppure non diamo l’impressione di essere “bravi”.

Se una società mi viene consigliata da un amico o un collega la prima cosa che faccio è cercare la denominazione su Google, in funzione di quello che esce come risposta di Google mi faccio un’opinione.

Se l’unica fonte è il sito internet (e magari un sito non professionale o con una comunicazione errata) posso scegliere di affidarmi ad altri.

Oggi la maggior parte delle persone basano le loro scelte sulle ricerche effettuate sui motori di ricerca e per questo motivo non è possibile ignorare la propria reputazione su web.

Bertoli Roberto – Consulente Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.