L’importanza dei dati in azienda

Se analizziamo quale sia il bene più prezioso di un’azienda, arriviamo a comprendere come i dati memorizzati nei nostri computer, server, smartphone e tablet siano di gran lunga la cosa più importante per la nostra attività.

I computer si ricomprano, i collaboratori si cambiano, si perde un cliente e se ne acquisisce un altro… se però si perdono i dati memorizzati con ore,giorni,settimane, mesi e anni di lavoro… quelli non riesco a sostituirli o ricrearli.

Esistono diversi sistemi di backup per salvare la cosa più preziosa che abbiamo.

Se chiedo, non solo ai non addetti ma anche a molti tecnici, che cosa sia un sistema di backup mi risponderebbero che è un insieme di strumenti hardware e software che ha il compito di salvare i dati o su supporti esterni in maniera automatica.

Nella definizione manca un aspetto importante, l’organizzazione del lavoro.

Se salvo determinati percorsi e nel tempo ne vengono creati di nuovi senza fare le necessarie modifiche alle impostazioni di backup oppure se non sincronizzo l’agenda o i contatti del tablet o dello smartphone o, ancora, se i dati del mio portatile rimangono sul mio portatile… espongo la mia azienda a rischi inutili.

Questi rischi sono inoltre amplificati dalla possibilità di avere collaboratori infedeli che custodiscono dati all’esterno in attesa di una nuova occupazione riuscendo comunque a lavorare senza particolari problemi.

Il backup non si realizza soltanto con un dat o un nas, non è uno strumento che dopo essere stato installato “funziona da solo”, ha bisogno della collaborazione tra il sistemista e il titolare o responsabile IT dell’azienda.

La buona notizia è che creare un’organizzazione del lavoro che riesca a salvare il 100% dei dati è possibile e spesso costa meno rispetto ad una organizzazione inefficiente sia in termini di investimento che, ovviamente, in termini di ore/lavoro.

Il nostro mantra è semplice, non vendiamo oggetti ma PROGETTI, i clienti che si affidano a noi avranno un progetto che dovrà mettere in discussione l’organizzazione informatica per poter arrivare a “riparare” gli errori che possono essersi creati negli anni e che uno sguardo inesperto non vede.